POLTRONA FRAU @SUPERHOTEL

Espositori 2019

Poltrona Frau (Italia) / SUPERHOTEL

 

SUPERHOTEL il nuovo progetto speciale curato da Giulio Cappellini. Un hotel internazionale ma con profonde radici italiane che mixa prodotti industriali e di alto artigianato creati ad hoc. Un ristorante con aree differenziate racconta le cucine del mondo, mentre diverse tipologie di suite, una grande lounge ed una palestra completano il progetto. Tecnologia e prodotti si intersecano in modo assolutamente naturale e contemporaneo.  A comporre l’hotel ideale e personalizzato i grandi nomi del design italiano, brand e architetti che firmano la migliore produzione, artigiani e artisti dello stesso livello.

 

Poltrona Frau presenta al SUPERHOTEL:

La serie di complementi Ren nasce dalla ricerca di Neri & Hu attorno alla zona d’ingresso della casa. La collezione rispecchia la natura di quest’area di passaggio, con una serie di oggetti ibridi nelle funzioni e nei materiali. Specchio appendiabiti da terra, tavolino, consolle, specchio appendiabiti da parete e servo muto. Tutti realizzati in legno, ottone, e cuoio. Neri & Hu hanno tratto dall’ideogramma cinese “ren”, che significa “persona, essere umano”, il segno che caratterizza i fianchi di ogni complemento. Tavolo Bob, elegante e funzionale. Ricercati accostamenti fra legno, pelle, marmo, acciaio per una semplicità e una bellezza ispirate al lifestyle internazionale di impronta kennediana. Disegnata nel 1965, poltrona Dezza, comoda, confortevole, leggera e facile da adattare, viene riproposta in un’accurata riedizione che ne esalta la bellezza formale e l’unicità stilistica. Piedi in frassino naturale laccato bianco o nero a poro aperto. Rivestimento in Pelle Frau del Color System, pelle Heritage, pelle Soul, “Cavallino” o in pelle e tessuto non sfoderabile. La poltrona 12 presenta dei braccioli sottili, che rendono possibile l’accostamento di due o più poltrone. La poltrona 48 è dotata di un poggiatesta in piumino d’oca integrato allo schienale. La poltroncina Ginger è di raffinata semplicità. Dalle forme nitide, essenziali, confortevoli. Un guscio in cuoio e pelle. Accogliente e protettivo, arricchito da un’elegante impuntura che corre lungo tutto il perimetro esterno. Il progetto Ming’s Heart va al cuore di due mondi, due visioni, due filosofie di vita e dell’abitare, Oriente e Occidente. La purezza delle linee, espressione perfetta della spiritualità cinese e orientale, riverbera nel puro rigore geometrico e cubico proprio della visione occidentale. Shi-Chieh Lu scava le superfici fino a ottenere una linea continua. Braccioli, sedile e schienale diventano un segno fluido e grafico leggerissimo. Un profilo in tubolare d’acciaio Il peso, la gravità non sono più determinate dalla parte inferiore della struttura ma dal top, a cui è sospesa la seduta. Progettato da Roberto Lazzeroni calibrando le forme importanti con un design morbido e arrotondato, Il Mamy Blue Bed diventa un letto-scultura, plasmato e lavorato con abilità dagli artigiani di Poltrona Frau. Un letto pensato come protagonista dello spazio dove spicca la testata, ispirata nelle linee curve che avvolgono il piano di riposo alla poltrona da cui prende il nome.

 

www.poltronafrau.com